_____________________________________________________________________________ ______________________________
Lunedì, 30 Luglio 2018 09:00

I 2 FINTI POTERI DEL BIG CLUB - AIUTATI DA UNO STRANO AVVOCATO E ...

Vota questo articolo
(19 Voti)

I PR DELLA DISCOTECA BIG CLUB E LE LORO VARIABILI TRA IL GIORNO E LA NOTTE

Luca Di Ponziano.JPG          Andrea Bonante.JPG   

AGGIORNAMENTO DEL 11/07/2019  [CLICCA QUI]

LUCA DI PONZIANO ED ANDREA BONANTE della THE BIG PROJECT

Una storia, quasi un racconto fantasioso che spazia da gente che si presenta di potere come se fossero esponenti pieni di soldi. La questione ? Una grande bufala. Di fatto fanno un buco al titolare del locale di oltre 80 mila euro lasciando in giro altre voragini.

Luca Di Ponziano figlio di Donato Di Ponziano famoso golfista, direttore di club di golf degli Agnelli, ex Presidente del casinò di Sanremo, Vice Presidente dela PGA e tanto altro ancora. 

Andrea Bonante che si vanta d'essere di buona famiglia, ma non ha mai messo un solo euro. Scrive e caldeggia più volte al titolare del BIG CLUB che Di Ponziano e padre, conoscono il Procuratore Grassi, Generali dell'Arma dei Carabinieri che gli parerebbero dalle marachelle, di conoscere la famiglia Lavazza ed addirittura mafiosi del mondo delle slot machines. Inoltre il PR Bonni, così il suo pseudonimo d'arte, vanta altri aspetti che potrebbero andare a coinvolgere persino la Sindaca Chiara Appendino per tramite di uno screen inviato da parte di una nota gelateria torinese. Ovviamente cercheremo poi di comprendere fin dove fosse anche il caso di avvisare l'Ill.mo primo cittadino.

Pavoneggia che ha visto il conto corrente del papà di "Di Ponziano" dove ci sarebbero tanti soldi e che il papà penserà a tutto per risanare i debiti del figlio ed anche i suoi come se fosse un figlio adottivo. 

The Big Project è il traino di tutto questo. Una semplice agenzia di PR ed organizzatori che si inventano titolari, i quali a breve verranno denunciati per truffa ed appropriazione indebita - Vi racconteremo e mostreremo documenti pubblici che confermano dichiarazioni false fornite alla Pubblica Amministrazione e vi diremo quale fosse il loro intento conla regia e/o consigli dell'avvocato Andrea Liguori che vanta amicizie alto locate quasi per atteggiamento intimidatorio nonchè amico pare della Sindaca Chiara Appendino di Torino. 

Hanno sempre vantato di aver comprato il BIG CLUB, peccato che nessun atto di vendita è stato mai svolto, nessuna somma versata e l'obiettivo secondo voi qual'era ? Cosa avrà combianto la combricola ? - LO SFRATTO è GIà ATTIVO -

La proprietà del locale dichiara : "Ci vorrà un po' per mandarli via, e la legge si sa, in Italia è articolata e complicata; sempre che non rimedino con le marachelle ed il locale è ben disponibile a revocare le denuncie e concedergli una nuova possibilità." Solo a quel punto dichiareremo la rettifica e solvibilità delle persone e della loro società".  

VI SARANNO ALTRI ARTICOLI tra finti bonifici, assegni compilati appositamente male, chat contraddittorie, ledwall che spariscono e si ritrovano in Germania ed un'altro titolare di Torino beffato da questa gente che ha dato prova di chi si abbia di fronte e tanto altro

Qui sotto un parte di estratto dove si evince che la The Big Project SRL di Luca Di Ponziano ed Andrea Bonante è solo una società che organizza eventi. Il codice Ateco per i proprietari di discoteca che hanno regolarmente comprato è 93.29.1 con dicitura discoteche, sale da ballo. 

ScreenHunter_21 Jul. 30 09.29.png

VAI AL PROSSIMO ARTICOLO PER SCOPRIRE LA VICENDA BIG CLUB [CLICCA QUI]

Devi effettuare il login per inviare commenti


__________________________

Siti amici

Fabio Sanfilippo

Forum Gr.Net

Italdetectives

Federpol

Forum Poliziotti

La legge per tutti

__________________________

Quotidiani OnLine

__________________________

Trattamento dati     Termini di utilizzo     Copyright © Fabio Sanfilippo (2015) Tutti i diritti riservati     nelle24ore


nelle24ore

Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

Leggi le informazioni dettagliate