_____________________________________________________________________________ ______________________________
Giovedì, 13 Agosto 2015 10:17

APRE IL CIMITERO DEGLI ANIMALI DI OLTRE 6.000 MQ

Vota questo articolo
(1 Vota)

A Milano apre il cimitero degli animali, 6.000 mq per gatti, cani, conigli e uccelli

cimitero degli animali

Ecco 'Il fido custode', il primo cimitero di Milano dedicato a cani, gatti, conigli, uccelli e a tutti i tipi di animali di affezione: le attività inizieranno a settembre in via Novara, con ingresso da via Caio Mario.

A presentare l'iniziativa oggi a palazzo Marino sono stati l'assessore Chiara Bisconti, il garante degli animali Valerio Pocar e il progettista e amministratore della società Fausto Bianchi: «Oggi promuoviamo un'azione vicina agli animali e per la loro dignità», spiega Bisconti: «L'idea di un cimitero a loro dedicato è importantissima, riguarda un tema doloroso ma è anche un servizio fondamentale per la città. Milano questo servizio non lo aveva, e questo è un passo avanti per la qualità della vita in città».

Il cimitero, che nel primo anno di attività si svilupperà su un lotto di 6.000 metri quadri capaci di ospitare 4.800 animali, prevede di espandersi su una superficie complessiva di cinque ettari con una capienza di circa 20mila posti, che lo renderanno il cimitero per animali più grande d'Italia. «Il cimitero è già attivo», spiega Bianchi: «Avremmo voluto che fosse pronto per oggi, ma non essendo ancora disponibile la fornitura elettrica, non possiamo ancora attivare il pozzo acqua e irrigare l'arredo vegetale». L'attività non riceve contributi economici da parte del Comune e si svolgerà con la forma di un'impresa privata: i costi per seppellire un animale,comprensivi di ritiro e gestione della salma, lapide e manutenzione saranno di 150 euro all'anno, con un periodo minimo di permanenza di cinque anni.

Al termine di questo ciclo sarà possibile rinnovare la tomba o riesumare il corpo e seppellirlo in una fossa comune o cremarlo. Il servizio si pone come alternativa alle disposizioni della normativa attuale, che prevede il trattamento dei corpi degli animali come rifiuti speciali. Le tombe, nello stile dei cimiteri anglosassoni, avranno una piccola lapide a terra e saranno tutte uguali: «Non ci sarà la tomba del ricco e quella del povero, e questo significa rispetto della dignità di tutti», spiega il garante per gli animali Pocar. Le tariffe del cimitero, nel quale sono impiegati quattro lavoratori e al quale si aggiungeranno anche una palazzina con uffici e camere per cerimonie e attività collaterali, saranno graduate per venire incontro ai redditi più bassi, e prevedono anche sconti per chi, dopo la morte di un animale, ne prenderà un altro al canile municipale.

Allo stesso modo, per gli ospiti del canile sarà prevista la sepoltura gratuita. «Siamo in attesa di modifiche legislative che consentano la sepoltura degli animali assieme agli umani, o in spazi dedicati a umani», spiega il garante Pocar: «Chiunque ha perso un animale d'affezione sa quanta è la sofferenza, e penso in particolare ai molti anziani che hanno come unico punto di riferimento l'animale domestico».

 

Devi effettuare il login per inviare commenti


__________________________

Siti amici

Fabio Sanfilippo

Forum Gr.Net

Italdetectives

Federpol

Forum Poliziotti

La legge per tutti

__________________________

Quotidiani OnLine

__________________________

Trattamento dati     Termini di utilizzo     Copyright © Fabio Sanfilippo (2015) Tutti i diritti riservati     nelle24ore


nelle24ore

Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

Leggi le informazioni dettagliate