_____________________________________________________________________________ ______________________________
Giovedì, 22 Agosto 2019 15:29

ITALIANI PRIMI IGNORANTI D'EUROPA - 12° al Mondo

Vota questo articolo
(2 Voti)

 ignoranza_cc.jpg

Lo dicono i dati dell’annuale classifica di IPSOS Mori sull’ignoranza dei popoli: per l’autorevole classifica l’Italia risulta essere la dodicesima al mondo e la prima in Europa.

AVETE LETTO BENE … LA PRIMA IN EUROPA

 

E dire che nell' aprire ogni giorno le pagine social, Facebook, Instagram, Twitter sembriamo un popolo di saputeli. Tutti sanno la cura giusta per dimagrire, piuttosto che il politico od il partito che non va bene per il nostro paese. Un popolo dove sembrano tutti medici, avvocati, costituzionalisti, commercialisti. Per non parlare che sono tutti perfetti allenatori di calcio senza averne la minima idea di cosa sia veramente il calcio, ma andiamo per ordine.

L’IPSOS Mori è un’importante azienda inglese di analisi e ricerca di mercato e stila da diversi anni una classifica su quelli che sarebbero i popoli più ignoranti al mondo chiamata “Perils of Perception”, letteralmente “Pericoli della Percezione”.

Ma in Italia, secondo voi, il numero di immigrati è aumentato o diminuito? E quello dei reati? Conoscere certe cose non serve solo per vincere ai quiz televisivi. Serve per essere presenti a noi stessi e consapevoli del mondo che ci circonda, serve a sapere in quale società viviamo, serve a capire quando è l’ora di cambiare le cose. Serve a scegliere quale partito votare, per esempio. L’ignoranza, al contrario, è una brutta bestia. E non è necessariamente una questione di titoli di studio. E' stato ampiamento dimostrato che in tante e troppe occasioni l'esperienza fa più del titolo. C'è chi stando sul campo ha imparato non solo quanto il laureato, ma decisamente oltre e con ottimi risultati... Ovviamente non si potrà mai essere medici, notai, avvocati, commercialisti senza un titolo. Ma non è del tutto vero che non si possa essere validi imprenditori, quali poi lungimiranti si avvalgono di validi stret collaboratori. Anche in politica chi è un abile stratega, potrà fare bene per il paese a prescindere dal titolo.

In Italia, di alto, non abbiamo solo lo spread. Abbiamo anche il tasso di ignoranza. Ignoranza nel senso letterale del termine, cioè di non conoscenza delle cose del nostro territorio. Figuriamoci del mondo..!

IL POPOLO DI SAPIENTONI SACCENTI, RIDICOLIZZATI DALLA FALSA SAPIENZA

La classifica, come detto, viene redatta ogni anno da IPSOS Mori, quale attraverso 11mila interviste, misura quanto è distorta la percezione delle realtà rispetto a quanto certificano i principali enti di statistica nazionale: in tema di droghe, di corruzione, di crimalità, di salute. Il risultato è che in Europa noi siamo i più dissociati. Siamo anche tra i più corrotti, in verità, al 54esimo posto nel Transparency International Index, i peggiori del continente. E ci viene il dubbio che le due cose – ignoranza della realtà e ignoranza delle leggi – vadano ahimè di pari passo

Ma insomma, dicevamo, gli immigrati in Italia sono aumentati o diminuiti? Secondo le patrie statistiche, nelle carceri italiane il 34% dei reclusi è straniero, ma se chiedete alla gente vi dirà che la percentuale è almeno del 48%. Gli omicidi, invece, dal 2000 a oggi sono sensibilmente diminuiti del 39%, anche se il 50% degli italiani è pronto a scommettere che – per colpa di tutti questi immigrati in giro? – sono aumentati e il 35% più ottimisticamente giura che sono rimasti sempre gli stessi.

 capra ignoranza

Siamo il popolo dove persino ministri e parlamentari della nostra povera Repubblica infatti fanno a gara a far sapere qual è la loro squadra del cuore. Parlano di calcio persino nelle occasioni ufficiali, come le conferenze stampa per illustrare i provvedimenti del governo. Attingono dal linguaggio calcistico le metafore per descrivere la politica, e probabilmente perché si interessano di calcio più di quanto capiscano di politica. Magari, mentre sono indaffarati a riscrivere a capocchia la Costituzione, arriveranno persino a cambiare l’articolo 1 in: “L’Italia è una Repubblica fondata sul calcio”.

Ci rendiamo conto ?

Purtroppo, lo stesso fa la gente, anche quella apparentemente e sedicente colta. Nessuno sembra curarsi del fatto che il calcio è marcio dalla testa ai piedi. Che le scommesse falsano da anni, o da decenni, qualunque risultato, come il doping nel ciclismo. Che il business è gestito dalla mafia e dalla camorra, in combutta con i giocatori e i club. Che il tifo per la squadra di casa è l’esatto contrario dello sport, dove dovrebbe vincere il migliore. Che le partite allo stadio sono solo la versione moderna degli spettacoli circensi che i Romani offrivano al popolino, per farlo sfogare in maniera controllata.

Questa è la nostra Italia. Questi sono gli italiani...! Sanno tutto senza saper nulla, ma una cosa è certa. Gli italiani sono perfetti ignoranti leoni da tastiera

Non stupiamoci quanto l'illustre Vittorio Sgarbi addita spesso con il termine “Capra” perchè l'ignoranza è gratis. Ecco perchè è così diffusa.

Bisognerebbe imparare ad essere un popolo di persone che prima di parlare, si infomino. Laddove non sappiamo, prima approfondiamo perchè dove l'ignoranza parla, l'intelligenza rimane silente e sorride.

 ignoranza italiana

La Redazione

Nelle24Ore

Devi effettuare il login per inviare commenti

__________________________

Siti amici

Fabio Sanfilippo

Forum Gr.Net

Italdetectives

Federpol

Forum Poliziotti

La legge per tutti

__________________________

Quotidiani OnLine

__________________________

Trattamento dati     Termini di utilizzo     Copyright © Fabio Sanfilippo (2015) Tutti i diritti riservati     nelle24ore


nelle24ore

Questo spazio non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001

Leggi le informazioni dettagliate